Orientamento post-liceale per la scelta della facoltà universitaria

Conferenza di presentazione dell’offerta formativa della facoltà di Ingegneria dell’Informazione, Informatica e Statistica dell’Università degli Studi di Roma la ” Sapienza”
——————————————————————————
——————————————————————————
Giovedì 14 febbraio 2019, dalle ore 15.30 alle 18.00 circa presso l’Aula Magna dell’Università di Roma la “Sapienza”, Piazzale Aldo Moro 5, si terrà la presentazione di tutta l’offerta formativa della Facoltà di Ingegneria Civile e Industriale con la partecipazione del Preside e di tutti i Presidenti dei Corsi di Studi.
Per le prenotazioni scrivere a: [email protected]
—————————————————————————————————————————————————————————————————————————————-
Giovedì 7 febbraio 2019, dopo la prima ora di lezione, le classi 5 G e 5 M (EsaBac), si recheranno presso il Centre Saint Louis, in Largo Toniolo a Roma, per prendere parte a una conferenza di presentazione delle università francesi che si svolgerà dalle ore 10,00 alle ore 13,00.
I docenti accompagnatori cureranno le procedure di uscita e le comunicheranno in Vicepresidenza.
L’iniziativa in questione rientra tra quelle previste dall’orientamento universitario deliberato dal PTOF d’istituto.

—————————————————————————————————————————————————————————————————————————————-

Attività di orientamento post-liceale e per la selezione e scelta della facoltà universitaria

 

Tra i compiti di formazione e istruzione, previsti dal nostro ordinamento scolastico, soprattutto nell’ultimo anno di corso, rientra l’azione di indirizzo e di orientamento post-liceale per la scelta della facoltà universitaria, rivolta agli alunni interessati che dopo la scuola intendono proseguire gli studi in una università o in altri istituti superiori di formazione.

Il nostro liceo, in tale attività, cerca di promuovere quanto più possibile sia l’interesse dei singoli alunni o di gruppi di essi al coinvolgimento in base alla loro predisposizione verso i differenti settori disciplinari (storico-politico; giuridico-economico; linguistico e delle relazioni internazionali; scientifico-ingegneristico; scientifico biologico e medico; letterario-filologico e umanistico ecc.) sia una consapevole acquisizione delle reali prospettive di sbocco lavorativo e di affermazione professionale, giacché l’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro (Cost. art. 1). Il percorso di formazione scolastica e l’orientamento degli alunni verso l’eventuale e successivo studio universitario, auspicando che esso si concluda convintamente e felicemente – senza interruzioni, cambi o abbandoni –  nella stessa facoltà scelta e frequentata e accresca le possibilità di un rapido impiego nel mondo del lavoro, si configura come compito specifico delle istituzioni della Repubblica nel rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese (Cost. art. 3 c. 2).

Il panorama delle offerte di studio universitario, di specializzazione, di conseguimento di titoli e diplomi e di altre opportunità post-scolastiche che pervengono alle scuole e che sono in varie forme pubblicizzate è assai vasto e assai spesso involgente metodi e criteri di mercato, linguaggi e immagini di persuasione tipici dei promotori di eventi che non sempre coincidono con quelli improntati al più accurato discernimento e alla considerazione della realtà e delle prospettive di realizzazione delle proprie aspirazioni lavorative.

Per suscitare una maggiore responsabilità nella valutazione delle proposte nonché delle scelte che gli alunni potranno compiere dopo la scuola verso la facoltà universitaria e, successivamente, dopo l’università entrare nel complesso e talvolta difficilmente accessibile mondo del lavoro, ovvero per poter dare una risposta alla inevitabile domanda del “cosa farò da grande?”, la politica di orientamento che il nostro liceo intende promuovere e proporre può essere sintetizzata nelle seguenti attività ordinarie e iniziative specifiche.

  1. Selezione delle offerte provenienti da varie agenzie e/o istituti superiori e università;
  2. informazione agli alunni interessati sul materiale pervenuto e in relazione alle preferenze o richieste avanzate al referente per l’orientamento post-scolastico e universitario;
  3. incontro di coordinamento con le classi quinte per la pianificazione delle attività di presentazione dei diversi corsi di laurea;
  4. organizzazione e gestione della rete di contatti tra i responsabili degli uffici orientamento- comunicazione delle università e il liceo per la presentazione nella sede del liceo dei corsi di laurea;
  5. eventuali esperienze programmate e concordate presso le sedi di singole facoltà universitarie e sulla base di una partecipazione richiesta e motivata dagli alunni interessati;
  6. orientamento verso università straniere (francesi, britanniche, tedesche, spagnole).

Rispettivamente ai punti suddetti, si ritiene:

  1. di dover svolgere le attività di orientamento post-scolastico e universitario, prioritariamente e prevalentemente nella sede del nostro liceo, in tempi e spazi adeguati e che non penalizzino l’attività didattica ordinaria. Si eviteranno pertanto le uscite di massa verso le varie fiere, saloni, giornate, campus ecc. e altri eventi di massa che si svolgono – come da inviti pervenuti – quasi sempre in orario di attività didattica curriculare (09-13,00);
  2. le università invitate a presentare i loro corsi di laurea presso il liceo sono esclusivamente quelle statali della città di Roma, ossia: La Sapienza; Roma Tor Vergata e Roma Tre nonché, nell’eventualità della loro disponibilità e per specifici corsi di laurea e/o specializzazioni non presenti in altre sedi, le seguenti università: Scuola Normale Superiore di Pisa; Università statale di Bologna; Università statale di Firenze; Università statale di Napoli e Università Orientale di Napoli; Politecnico di Torino;
  3. dei programmi e delle offerte, provenienti da altre università o istituzioni non statali, private, para-statali o confessionali, compresa la cattolica, verranno date informazioni agli alunni attraverso la rete di contatti email tra i rappresentanti di classe e il docente incaricato dell’orientamento post- scolastico e universitario affinché, qualora interessati, possano liberamente partecipare o aderire;
  4. le accademie militari o le scuole allievi ufficiali e sottoufficiali delle forze armate, nel caso e su richiesta, presenteranno le loro offerte formative per le loro categorie;
  5. le offerte o le richieste di iscrizione presso università o istituti superiori all’Estero (cfr. punto 6) saranno valutate con l’ausilio dei docenti delle lingue interessate che già mantengono, per conto del liceo, rapporti di collaborazione didattica con università straniere.

Attività di orientamento post liceale e per la selezione e scelta della facoltà universitaria

 

La programmazione e lo svolgimento delle attività di orientamento universitario, come da relazione del docente referente d’istituto e contenuta nel PTOF, avranno luogo prioritariamente nei locali della scuola. Gli incontri con le università invitate verranno comunicati. Di altre iniziative esterne e che si svolgono in orario extracurriculare, viene data dettagliata informazione in quest’area, al fine di consentire agli alunni interessati di parteciparvi.