Iniziative di prevenzione e informazione per l’educazione alla salute

EducazioneSaluteLiceoVirgilioRoma

  1. Comunicazione e informazione a studenti e genitori sui temi della salute (rischi derivanti dal fumo e dall’uso di sostanze stupefacenti, in particolare hashish e marihuana):

ANNO SCOLASTICO 2014/2015

  • (a partire dall’a.s. 2014/2015) Svolgimento di un modulo da parte dei docenti di Scienze sul tema della prevenzione dei comportamenti a rischio. Il modulo viene svolto nella programmazione di tutte le classi e di tutti gli indirizzi;
  • Incontri di formazione ad opera del SERT della ASL di appartenenza, rivolti agli studenti;
  • Avvio del Progetto “Educazione alla Vita”. Incontri con esperti di neuroscienze sul funzionamento del cervello e sulle conseguenze dell’uso di stupefacenti (rivolto agli studenti delle classi quarte):

5 marzo 2015, lezione introduttiva, tenuta dalla Dott.ssa Borsellino, su “Il Cervello“, con un excursus sulle diverse aree in cui esso è suddiviso e sulle relative specializzazioni, con particolare attenzione sul cosiddetto “circuito della ricompensa”,  il centro del piacere del cervello bersaglio della maggior parte delle sostanze stupefacenti;
20 marzo 2015, lezione tenuta dal Prof. Centonze dell’Università di Tor Vergata sulla Cannabis;
19 marzo 2015, lezione dal Dr. Furlan dell’Ospedale San Raffaele di Milano su “Droghe Sintetiche e Alcool“;
17 aprile 2015, lectio finale, “Il cervello gioca in difesa: storie di cellule che pensano”  tenuta dal Prof. Gianvito Martino, medico, neurologo, dirige la Divisione di Neuroscienze dell’Istituto Scientifico Universitario San Raffaele di Milano. Già presidente dell’Associazione Italiana di Neuroimmunologia (AINI), attualmente presidente della International Society of Neuroimmunology (ISNI).

  • TRE ESSE per ESSERCI: Scuola, Salute e Solidarietà. Il Liceo Virgilio ha aderito alla campagna di formazione/ informazione e di educazione alla salute promossa dal Centro Regionale Sangue, con il patrocinio della Regione Lazio;  essa ha come obiettivo diffondere sempre più tra i giovani una conoscenza degli stili di vita salutari, per educarli al valore della solidarietà e all’importanza della donazione del sangue come gesto di responsabilità civile. Questa iniziativa è rivolta principalmente a prevenire negli studenti, di età compresa tra i 15 e i 17 anni, i cosiddetti comportamenti e stili di vita a “rischio”, pregiudicandone la possibilità di poter diventare dei futuri donatori. A tal fine il CRS, con la collaborazione di rappresentanti delle Associazioni di donatori di sangue, ha proposto per il Liceo Virgilio un incontro di un’ora con Il Dottor Meoni dell’ AVIS, esperto nella comunicazione con i giovani, che ha contribuito, con la propria esperienza, a colmare le gravi lacune nella conoscenza dei pericoli connessi ad alcuni atteggiamenti a rischio diffusi tra la popolazione giovanile per promuovere, diffondere e sostenere i valori della salute e della solidarietà. Tale incontro ha coinvolto le classi qui di seguito elencate: 3A, 3D, 3E, 3H, 3G, 3C, 3F, 3M, 3R, 3I, 4O e 4B.
  • Il giorno 10 aprile 2015 si è svolto un incontro promosso dal Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco sul tema della sicurezza stradale, anche in relazione alla prevenzione dell’uso di alcool e di sostanze psicoattive. Hanno partecipato circa 90 studenti delle classi quarte e quinte del nostro Liceo.
  • Incontri e dibattitti sul tema della Legalità e dello Stato di Diritto (anche in collaborazione con l’Osservatorio Nazionale sulla Legalità).
  • Adesione alla Notte Bianca della Legalità presso il Tribunale di Roma, organizzato dall’Associazione Nazionale Magistrati.
  • Concorso fotografico per la campagna Antifumo.

ANNO SCOLASTICO 2015/2016

  • Adesione al Progetto Prevenzione della ASL ROMA A (Dottoressa De Vinci, Consultorio di Via di San Giovanni in Laterano): coinvolgimento di 22 studenti delle classi terze e quarte in un processo di formazione sull’autostima e sulla prevenzione, volto poi ad una restituzione di peer education indirizzato ai ragazzi della classi seconde. La formazione si è svolta a partire dal mese di ottobre 2015, con incontri di due ore ciascuno, una volta al mese, in orario non scolastico.
  • Adesione al Progetto della ASL ROMA A sulla prevenzione dell’abuso di alcol (incontri affidati ad un esperto, il dott. Barbacci, che ha incontrato tutte le classi prime della scuola);
  • (ottobre 2015) Incontro di una mattinata con l’Associazione Pesciolino Rosso, sulle conseguenze dell’uso di stupefacenti presso gli adolescenti;
  • Incontro sul Primo Soccorso, incluse le emergenze derivanti da uso di stupefacenti, in collaborazione con l’Associazione Onlus “Salute e Società” (Prof. Alessandro Boccanelli, cardiologo e Presidente dell’Associazione ONLUS “Salute e Società” e medici del Servizio 118-Ares), 17 novembre 2015;
  • Adesione progetto di prevenzione dei danni del fumo (“Meglio smettere”), diretto agli studenti degli ultimi tre anni di istruzione superiore, realizzato dall’ Aiom  (Associazione Medici Oncologi) e  in collaborazione con  lo IED (Istituto Europeo di Design);
  • Incontri organizzati dall’Associazione “La verità sulla droga”, con il coinvolgimento di esperti e testimoni;
  • Progetto di Educazione alla Legalità: incontri pomeridiani (validi per il recupero delle ore di lezione perse a causa dell’occupazione e dunque per la validità dell’anno scolastico) in collaborazione con la Polizia di Stato (Questura di Roma):

4 e 18 febbraio 2016, “Le dipendenze”

10 febbraio 2016, “Polizia di Prossimità”;

15 e 22 febbraio, “Le Regole”

29 febbraio e 7 marzo 2016, “Il Bullismo”

14 e 21 marzo 2016, “Pericoli legati alla navigazione in Internet”

2 e 9 maggio 2016, “Discriminazioni di genere e violenza di genere”

  • Progetto Psicoattivo: oltre ai seminari di formazione rivolti a genitori e docenti sull’effetto del consumo delle droghe e sulla sua possibile prevenzione, si svolgeranno interventi nelle classi; sarà inoltre allestita una mostra fotografica sul tema delle droghe e della prevenzione, utilizzando il materiale prodotto per il progetto Psicoattivo patrocinato dal Comune di Trieste e dal Ministero della Pubblica Istruzione (a cura del Dott. Stefano Canali);
  • SEMINARIO “DROGA, NO GRAZIE”, RIVOLTO ALLE CLASSI PRIME DELLA SUCCURSALE, in collaborazione con Policlinico Umberto I e Università La Sapienza di Roma (8 e 15 marzo 2016);
  • Incontri con il Comandante della Stazione dei Carabinieri di Roma – Piazza Venezia, Tenente Luca Leccese, rivolto agli studenti delle classi prime e seconde. Temi trattati: le regole, lo stato di diritto, la responsabilità e la cittadinanza consapevole.
  • Adesione al Piano Nazionale per la Cittadinanza Attiva e l’Educazione alla Legalità. La scuola ha aderito, come Capofila di una Rete di Scuole con la collaborazione di Università e Associazioni, al Bando MIUR relativo alla presentazione di progetti sull’Educazione alla Legalità;
  • Partecipazione di diverse classi ad incontri, conferenze e seminari presso sedi istituzionali (Senato della Repubblica, Montecitorio) sul tema della legalità e della cittadinanza;
  • La scuola promuove inoltre una quantità di proposte didattiche curricolari ed extracurricolari volte a promuovere l’aggregazione virtuosa dei giovani e lo sviluppo di competenze trasversali di cittadinanza che comportano il rispetto delle regole e la costruzione di progetti comuni (Laboratorio Teatrale, Coro, Educazione al Patrimonio e alla Creatività, Attività Sportive, Volontariato, Donazione del Sangue, Solidarietà Sociale).
  • Potenziamento del Servizio di Supporto Psicologico (a cura dei Dottori Allegra e Ricci, con collaborazione del gruppo docenti del CIC), rivolto ai singoli studenti, alle famiglie e ai gruppi classe, anche a scopo di prevenzione e rilevazione del disagio derivante dal consumo di stupefacenti.
  1. Formazione del personale docente e l’informazione rivolta alle famiglie

– (a.s. 2014/2015): tre incontri di formazione,  rivolti a genitori e docenti, con il Dott. Stefano Canali che insegna Historical and Philosophical Foundations of Neuroscience ai corsi PhD in Cognitive Neuroscience, Storia della Medicina e Storia delle Scienze al Master in Comunicazione Scientifica e dirige la Scuola di Neuroetica della SISSA (Scuola Internazionale di Studi Superiori Avanzati, Trieste).

  • Progetto di prevenzione del bullismo, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale della Sicilia (in rete con scuola di Agrigento)
  • Adesione al progetto Cyberbullismo in Rete con altre scuole (bando MIUR in corso di valutazione);
  • Incontri sul tema delle prevenzione dei comportamenti a rischio con scuole di altri paesi europei (in particolare, Svezia).