Caro Veronesi, che autogol la sua indulgenza sulla cannabis. La lettera aperta di un neurologo

19 novembre 2014 – Un neurologo scrive al professor Veronesi. “Sono un uomo di scienza come lei, un neurologo”, dice, e circa la convinzione di Veronesi sulla non pericolosità della cannabis, aggiunge: “è un clamoroso autogol per la salute dei giovani e per la scienza intera”.

Per tornare a Big Bang

Caro Veronesi, che autogol la sua indulgenza sulla cannabis, il pdf dell’articolo

 

2 pensieri su “Caro Veronesi, che autogol la sua indulgenza sulla cannabis. La lettera aperta di un neurologo

I commenti sono chiusi.