Richiesta di uscita per visite didattiche o d’istruzione

Per favorire l’efficienza organizzativa e nel rispetto delle norme di Legge previste in tema di vigilanza e di contabilità pubblica, si precisa la modalità di richiesta per le attività in oggetto.

1) Autorizzazione del Consiglio di Classe e del Dirigente Scolastico

Una volta acquisito il consenso del Consiglio di Classe (da formalizzare in sede di riunione collegiale o tramite sottoscrizione di una richiesta scritta), il docente proponente deve fare richiesta scritta al Dirigente Scolastico, fornendo i dettagli della visita d’istruzione (luogo, data, docenti accompagnatori, ecc.). Si provvederà quindi a comunicare l’uscita tramite circolare, indirizzata ai docenti della classe, alle famiglie e al personale ATA.

Per le visite relative a progetti approvati dal Collegio Docenti (POF) è sufficiente la richiesta scritta al Dirigente Scolastico, seguita da circolare informativa.

N.B.: è opportuno che ciascuna uscita venga comunicata tramite circolare interna.

2) Assunzione di responsabilità da parte dei docenti accompagnatori e autorizzazione delle famiglie.

I docenti accompagnatori dovranno quindi firmare presso la Segreteria Didattica il modulo di assunzione di responsabilità ed occuparsi della raccolta delle adesioni degli alunni e delle autorizzazioni scritte dei genitori (per gli alunni maggiorenni è comunque richiesta la presa visione).

3) Prenotazione e pagamento di biglietti, quote di adesione, ecc.

La pubblica amministrazione non ammette gestioni fuori bilancio, pertanto non è possibile raccogliere quote in denaro contante chiedendo alla scuola di effettuare versamenti direttamente agli erogatori dei servizi culturali. E’ opportuno provvedere per tempo a raccogliere le quote dagli studenti versandole in un’unica soluzione sul conto corrente postale della Scuola e indicando sempre nella causale del versamento gli elementi identificativi dell’iniziativa (destinazione, numero partecipanti, classi coinvolte). Sarà poi la Scuola a versare l’importo complessivo all’erogatore di servizi (Museo, Associazione Culturale, ecc.).

Per consentire il regolare svolgimento delle operazione richieste dalla normativa, il versamento sul conto della scuola va effettuato con almeno 20 giorni di anticipo.

Si ricorda che l’ente pubblico non è autorizzato ai pagamenti anticipati. Eventuali prenotazioni vanno effettuate direttamente dalla scuola o dal docente, previa autorizzazione del DS (vedi punto 1).

Tutti i fornitori di servizi (ditte o esperti) devono essere in regola con il versamento dei contributi sia al momento della prenotazione che in quello del pagamento della fattura; la segreteria è in possesso del DURC (Documento Unico Regolarità Contributiva) delle ditte di autotrasporto autorizzate dal Consiglio d’Istituto, mentre per tutti gli altri fornitori di servizi dovrà provvedere a richiederlo agli Enti previdenziali degli stessi; pertanto i docenti sono pregati di comunicare urgentemente in segreteria i dati di ditte o esperti già contattati per prossimi servizi.  Si ricorda che in caso di assenza o di irregolarità contributiva NON si potrà procedere alla prenotazione. I docenti sono inviati a collaborare alla gestione delle attività in oggetto, consegnando la documentazione necessaria nei tempi previsti al fine di permettere alla segreteria di effettuare i controlli e di procedere alle successive operazioni.

4) Lettera di presentazione della Scuola per ottenere ingressi gratuiti presso Musei e Gallerie d’arte dello Stato.

Si ricorda che per ottenere l’ingresso gratuito o riduzioni sul biglietto d’ingresso a Musei e Gallerie, è necessaria la lettera di presentazione dell’Istituto, completa dell’elenco degli alunni partecipanti (numero e nominativi).

ATTIVITA’ CON ESPERTI 

Gli interventi di esperti nella scuola, anche per attività già previste e finanziate dal POF, o nell’ambito di uscite didattiche, devono essere sempre comunicati in anticipo alla segreteria, per permettere l’acquisizione del DURC e la stipula del relativo contratto. In caso di prestazione a titolo gratuito, l’esperto dovrà sottoscrivere il modulo già predisposto dalla scuola.

Tutte le uscite vanno annotate sul registro di classe e comunicate tempestivamente alla Vicepresidenza per consentire eventuali sostituzioni dei docenti assenti o adattamenti dell’orario di lezione.

Si ringrazia per la collaborazione.

Il Dirigente Scolastico

                                                                                          Prof.ssa Irene Baldriga

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *