Aggiornamento piano di emergenza e svolgimento prove di evacuazione

Si comunica che a breve si svolgerà una prova di evacuazione per rischio antincendio, al fine di verificare lo stato attuale delle procedure e di valutare le modalità da attuare per la definizione del piano di sicurezza della scuola. Come noto, la Provincia di Roma sta completando il progetto approvato dal Comando dei VV.FF. per il rilascio del CPI (Certificato Prevenzione Incendi).

Si tratterà pertanto di un’esercitazione durante la quale il Responsabile della Sicurezza effettuerà un monitoraggio dei comportamenti e delle vie di fuga esistenti. Si ricorda in proposito ai coordinatori di classe di verificare la nomina degli alunni aprifila e chiudifila (chi non avesse provveduto, è nuovamente pregato di farlo). Lo stato di aggiornamento delle procedure antincendio della scuola rende necessari momenti di valutazione utili ad una più chiara comprensione delle criticità esistenti.

Il segnale di emergenza sarà preceduto da un pre-allarme di due suoni di campanella prolungati. 

Gli alunni dovranno interrompere qualsiasi attività stiano svolgendo e dovranno prepararsi all’evacuazione. L’insegnante presente in classe dovrà provvedere a prendere il registro di classe (se in quel momento il docente dovesse essere assente, l’alunno aprifila dovrà prendere il registro).

Seguirà il segnale di allarme vero e proprio (dieci suoni di campanella prolungati)

L’insegnante dovrà posizionarsi a capofila e segnalare agli studenti aprifila e chiudifila di mettersi in apertura e chiusura del gruppo classe. Gli studenti usciranno in fila indiana in modo ordinato e mantenendo la calma, senza creare confusione, per raggiungere il punto di raccolta assegnato.

Si ricorda che le operazioni di evacuazione dovranno avvenire in un tempo massimo di 3 minuti e che tale tempistica verrà cronometrata dal responsabile del punto di raccolta.

Le classi in uscita utilizzeranno la scala più vicina e raggiungeranno, in base alla posizione della propria aula:

il cortile interno come primo punto di raccolta, quindi l’uscita di Via Giulia (nome responsabile del punto di raccolta Prof.ssa Bubbio);

l’androne del Lato Lungotevere, quindi il cortile esterno condiviso con la Scuola Media (nome responsabile del punto di raccolta Prof.ssa Zanotti);

il cortile interno lato chiesa per chi utilizza la scala di emergenza esterna, condivisa con la Scuola Media (nome responsabile del punto di raccolta Prof.ssa Scarpellino).

CONTESTUALMENTE ALLA LETTURA DELLA CIRCOLARE, SI PREGA DI PRENDERE VISIONE DELLA LOCALIZZAZIONE DEL PUNTO DI RACCOLTA PROSSIMO ALL’AULA DI APPARTENENZA.

In ogni punto di raccolta sarà presente un responsabile del punto di raccolta che avrà il compito di ritirare tempestivamente i verbali di evacuazione che si dovranno compilare una volta raggiunto il punto di raccolta.

Cessato allarme (due suoni prolungati di campanella).

Al termine della prova, comunicato con due suoni prolungati di campanella, le classi faranno rientro nelle proprie aule in modo rapido e ordinato.

Si ricorda che le operazioni di rientro devono avvenire in un tempo massimo di 3 minuti e che tale tempistica verrà cronometrata dal responsabile del punto di raccolta.

Si ricorda a tutto il personale e agli studenti che l’osservanza delle procedure di sicurezza è un obbligo di servizio per i primi e un dovere disciplinare per i secondi. Eventuali intemperanze o comportamenti inidonei dovranno essere segnalati immediatamente alla Presidenza.

Si auspica la massima serietà e collaborazione.

In allegato alla presente uno schema delle uscite da utilizzare da parte delle singole classi.

Il Dirigente Scolastico

                                                                     Prof.ssa Irene Baldriga

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *