Visita dell’Istituto “Myrsjöskolan” di Saltsjö-Boo

Visita dell’Istituto “Myrsjöskolan” di Saltsjö-Boo, comune di Nacka (Stoccolma).

Il 13 maggio scorso il Liceo Virgilio ha accolto il Preside Björn Söderqvist (specializzato in Educazione Internazionale), la vice preside Ing Marie Bergström (specializzata in “Supporto agli Studenti”) e un gruppo di 13 docenti dell’Istituto statale svedese Myrsjöskolan di Saltsjö-Boo, comune di Nacka (Stoccolma).

Grazie all’amicizia che abbiamo con questa scuola, nel 2002, infatti, c’è stata una prima visita da parte dei loro docenti, a gennaio i docenti svedesi ci hanno chiesto di poter essere accolti per un confronto sul tema del bullismo e del supporto agli studenti. La prof.ssa Angela Lucinio, d’accordo con la Preside prof.ssa Irene Baldriga, ha elaborato un programma di lavoro che si è articolato nel seguente modo: dopo una presentazione in inglese del POF da parte della prof.sa Grazia M. Bertini, il prof. Niccolò Argentieri, Funzione Strumentale insieme alla prof. ssa Lucinio per il “Supporto agli studenti”, ha spiegato il suo compito di osservazione e supporto delle dinamiche relazionali studenti e docenti. Ha spiegato anche  di che cosa si occupa il gruppo OCA al Virgilio da circa tre anni.  In seguito la prof.ssa Lucinio ha spiegato  le modalità con le quali si risponde ai Bisogni Educativi Speciali (BES), ci si confronta sull’Inclusione, nel Gruppo di Lavoro sull’Inclusione, e si ascoltano, a scuola,  singoli studenti e gruppi classe, nello spazio CIC, per il quale lavorano i due psicologi Giovanna Allegra e Alessandro Ricci. Altri professori che operano in questo ambito come i professori Stefano Guerriero e Manuela Terribile hanno partecipato all’incontro. Anche la dott.ssa Giovanna Allegra ha dato il suo prezioso contributo spiegando il proprio ruolo all’interno del Virgilio ed offrendo un panorama dei disagi che gli adolescenti sperimentano.

E’ emerso nel confronto tra le due scuole che in Svezia molte risorse sono impiegate per affrontare il disagio giovanile e per formare insegnanti e studenti. Gli stessi studenti svolgono attività di tutoraggio e accanto agli studenti con Disturbi dell’Apprendimento  lavorano insegnanti di sostegno. La delegazione svedese ha espresso molto interesse e gratitudine per il tempo dedicato. E’ stato prezioso l’aiuto di due studentesse italo-svedesi del Liceo Virgilio, Giulia Cingolani della classe 3G e Federica Tacconi della classe 3 A, non solo perché hanno messo a frutto il loro studio delle lingue straniere per portare a buon fine un workshop di lavoro tra adulti, ma anche perché sono state più volte interpellate dalla delegazione svedese che ha chiesto loro come percepissero le azioni attuate  dai docenti e dalla scuola per il supporto agli studenti. Il punto di vista delle studentesse ha offerto un’insostituibile dimensione di realtà che non ha arricchito solo i docenti svedesi. Il rapporto tra docenti e studenti di istituzioni scolastiche europee è  sempre importante per imparare a vedere le problematiche in una prospettiva più ampia.

Programma della giornata

Ore 9.00:

Accoglienza dei colleghi e del loro Dirigente
Presentazione della carta d’identità del  Liceo Classico “Virgilio”: Il
Piano
dell’Offerta Formativa”, a cura della prof. Grazia Bertini
Ore 9.30:
Breve presentazione della Funzione Strumentale “Supporto Studenti” a cura di
Niccolò Argentieri e Angela Lucinio.
Ore 10.00:
Presentazione delle modalità con le quali si risponde ai Bisogni Educativi
Speciali (BES), ci si confronta sull’Inclusione (GLI), si ascoltano  singoli
studenti e gruppi classe (CIC)  a cura di Angela Lucinio
ore 11.00
PAUSA CAFFE’
Ore 11.30:
Lettura del disagio giovanile percepito nella nostra scuola (bullismo,
difficoltà relazionali, dipendenze) a cura della dottoressa Giovanna Allegra
Ore 12.30: Confronto e dialogo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *