Costruzione e Funzionamento di una camera a nebbia per la rivelazione dei raggi cosmici, assemblata al Liceo Virgilio di Roma nell’ambito del Progetto Lauree Scientifiche dell’Università La Sapienzaa

La costruzione della Camera a Nebbia (Rivelatore di raggi cosmici) è stata realizzata nell’ambito del progetto POF “Emozioni nel Laboratorio di Fisica” come attività extracurricolare rivolta agli studenti del triennio interessati e/o incuriositi dal tema proposto.

La storia della scoperta dei raggi cosmici è molto interessante e istruttiva, vede inoltre numerosi fisici italiani protagonisti anche di episodi importanti, curiosi e ingegnosi. In particolare, poi, l’identificazione del muone è avvenuta proprio nei locali del Liceo Virgilio e naturalmente il progetto ha costituito un’occasione per studiare l’esperimento Conversi-Pancini-Piccioni.

I ragazzi che hanno partecipato al progetto erano prevalentemente del triennio scientifico, ma vi erano anche studenti del triennio del classico e del linguistico. Quelli che ne hanno seguito tutte le fasi, hanno dimostrato grande entusiasmo e autonomia soprattutto nella fase conclusiva, quando cioè hanno preparato e poi fatto la presentazione del progetto in una lezione aperta conclusiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *