Il Virgilio partecipa al Convegno “La razzia del 16 ottobre 1943” presso l’Istituto Germanico

convegnogermanicoIl 17 ottobre, nell’ambito delle iniziative volte a commemorare il settantesimo anniversario del  16 ottobre 1943, gli alunni delle classi III B e III C e alcuni alunni delle classi V C e V E si sono recati presso l’Istituto Germanico per partecipare al Convegno di studi intitolato “La razzia del 16 ottobre 1943”; con loro le insegnanti Emilia Bizzarri, Claudia Di Cave, Maria Teresa Tosetto e Stefania Zezza.

Gli studenti, che hanno potuto seguire i numerosi interventi che si sono susseguiti nella mattinata e poi in orario pomeridiano, hanno ascoltato  storici ed archivisti confrontarsi su quell’episodio di storia che costituisce una ferita per la Comunità ebraica di Roma e per la città intera.

I documenti d’archivio e le testimonianze orali sono stati il punto di partenza per una ricerca storica tuttora in corso che è riuscita con il passare degli anni a delineare in modo sempre più preciso i caratteri del tragico episodio e a sfatare alcuni luoghi comuni entrati a far parte della ricostruzione storica e dell’immaginario collettivo formatosi  con il contributo delle opere letterarie e cinematografiche. Gli studenti  con interesse hanno seguito tutti gli interventi dei relatori, hanno assistito ad un incontro tra storici tedeschi e storici italiani, ebrei e non ebrei, ed hanno ascoltato gli interventi di alcuni testimoni presenti tra il pubblico; hanno potuto così assistere al difficile lavoro dello storico, al lavoro sulle fonti e sulla loro interpretazione, al lungo  lavoro di elaborazione delle testimonianze il cui passaggio dalla  trasmissione orale alla redazione scritta, avviato ormai da molti anni, non si può dire del tutto concluso.

Le insegnanti ringraziano la Dirigente scolastica, Prof.ssa Irene Baldriga, che ha accolto l’iniziativa, l’organizzazione dell’Istituto Germanico che ha accolto le classi e Sandra Terracina del Progetto Memoria della Comunità ebraica di Roma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *